• Stampa pagina
  • Versione alto contrasto
  • Versione standard

Potenziamento e Sostenibilita

  pubblicata il 04/11/2017

Potenziamento e Sostenibilità sono due termini che ricorrono spesso nell'ambito scolastico da quando si parla di una nuova metodologia, la  green didattica moderna, pratica, tecnologica e con significativi collegamenti interdisciplinari.

Da una rilettura dei commi 2-3-7 della Legge 107/2015, con cui si dà piena attuazione all'autonomia delle Istituzioni scolastiche, si evince facilmente che le competenze da potenziare vanno in parte  nella direzione di un rinnovamento dei saperi e in parte si propongono di consolidare quelle competenze - chiave di cittadinanza, utili per inserirsi nel mondo del lavoro, nella società contemporanea, quali cittadini attivi e responsabili.

E’ chiaro che l’attuazione di quanto sopra descritto è legato, fortemente, alle capacità progettuali dei collegi dei docenti, all’organico del potenziamento che, ai sensi del comma 18 dell’art. 1 della L.107, è individuato dal Dirigente scolastico, in coerenza con il raggiungimento degli obiettivi previsti nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa.

I docenti neoassunti, da quest'anno,  vengono formati  sullo sviluppo sostenibile, tema di grande rilevanza sociale e educativa, così come prospettato nei documenti di orientamento delle Nazioni Unite e dell’Unione Europea, sui quali l’Italia si è impegnata formalmente . Nei documenti sono fissati obiettivi fondamentali sul piano educativo, ambientale e sociale, quali i diritti, la cultura, lo sviluppo, l’ambiente, la salute, l’uguaglianza di genere, i giovani e la lotta contro le discriminazioni.

 L'organico del potenziamento all'IC 3°  Castaldi Rodari di Boscoreale ( Na) agisce su più fronti: alcuni docenti  destinano ore di insegnamento al tutoraggio, alle attività musicali e canore, al rafforzamento delle capacità linguistiche e interculturali, altri  docenti, come i proff. Petta A. e Trapani S., dopo essere stati edotti durante  un incontro preliminare con i dirigenti regionali di Legambiente sulle'' tematiche green'', spendono diverse ore del potenziamento per  la sensibilizzazione  al risparmio energetico, all’uso razionale dell’energia in ambito domestico e alle innovazioni tecnologiche per la tutela dell’ambiente.

Gli studenti,  nell'arco di quest'anno scolastico, verranno stimolati a un uso intelligente e razionale delle tecnologie digitali attraverso giochi educativi da fare in classe e/o a casa.

Ogni alunno imparerà a  riconoscere le cause dell’inquinamento ambientale; ad  assumere comportamenti sostenibili consapevoli, utilizzando schematizzazioni per presentare un argomento o svolgere un’attività; a osservare e analizzare  la realtà tecnologica in relazione all’ambiente facendo uso di strumenti informatici, elaborando dati, comprendendone i linguaggi specifici.                                                                                                                                                             Quindi i docenti cercheranno di veicolare comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto della legalità, della sostenibilità ambientale e dei beni paesaggistici.  L'impegno  di tutti i partecipanti troverà una vetrina di applicazione partecipando al concorso  di merito, finale, intitolato Energia in Squadra.

Agli alunni sarà chiesto di mettere in pratica le conoscenze apprese grazie all’aiuto di personaggi fantastici, che avranno animato i percorsi di esercitazione ludico-didattici, di Mr. Estra e dei suoi amici dai superpoteri energetici  Elio, Sofia, Ted, Regina e Aurora.

Le  squadre vincitrici (il nostro augurio è di risultare tra quelle!) riceveranno in premio un grande evento insieme alle famiglie, all’insegna dell’energia, denominato EstraDay,

       Questo progetto si inserisce  nel piano formativo come percorso in grado  di coinvolgere attivamente gli alunni, funzionalmente alla premialità e alla valorizzazione del merito degli studenti. Fondamentale ruolo avrà l'attuazione delle linee metodologiche (conversazioni, letture,  ricerche di gruppo e individuali, realizzazioni di lavori in classe) e degli obiettivi stabiliti dagli stessi docenti.

Concludendo: in  un moderno curriculum scolastico la sostenibilità deve avere una posizione centrale.

Una scuola sostenibile è quella che mira al principio delle tre cure: cura di sé; cura per l’altro; cura per l’ambiente.

Una scuola sostenibile è quella che si  preoccupa per l’energia e l’acqua che consuma, i rifiuti che produce, il cibo che serve, il traffico verso la scuola e per tutte quelle opportunità che possono interessare agli abitanti del territorio e del mondo intero.

Carmela Casinelli

 

Galleria immagini  

immagine

Trasparenza ed Accessibilità



Scorciatoie



Link utili

Immagine sponsor

Immagine sponsor

Immagine sponsor

Immagine sponsor

Immagine sponsor

Immagine sponsor

Immagine sponsor


Calendario

Novembre 2017               <<   <    >  >>  
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930