• Stampa pagina
  • Versione alto contrasto
  • Versione standard

Borse di studi, premi e agevolazioni sociali

  pubblicata il 07/02/2017

 

L'IC 3° Castaldi Rodari da quest'anno, con delibera n.6  del Consiglio d'Istituto del giorno 17/01/17, segnala e premia gli studenti meritevoli con attestazione specifica e 3 Borse di studio di trecento euro ciascuna.

Ma chi sono gli studenti meritevoli?

È possibile stabilirlo considerando i risultati eccellenti in tutte le discipline ormai giunti al terzo anno della Secondaria di I grado.

I Consigli delle terze  classi, a fine I scrutinio, hanno  designato i nomi degli alunni da premiare considerando le valutazioni del primo quadrimestre e memori dell'andamento didattico- disciplinare di  ciascuno di essi e di passaggio dalla I alla II media.

Conferire, in occasione della grande manifestazione di fine anno scolastico, dei riconoscimenti di ordine morale e materiale, in rapporto ai meriti individuali, costituisce sia una risposta alle attese di quei 'traguardi di sviluppo delle competenze', fissate dalle Indicazioni nazionali, sia un metodo educativo, espressione della teoria dei rinforzi e della motivazione,  a cui fare riferimento continuo nell'arco del percorso di studi.

Non intendiamo entrare nel novero delle scuole che distribuiscono medaglie e premi, e tanto meno essere additati come i sostenitori degli ideali di un Robin Hood al contrario.

Le Borse di studio saranno conferite agli alunni di qualsiasi condizione sociale, agiata o precaria,  che, a es.,  nella carriera scolastica avranno sostenuto interrogazioni brillanti, avranno  svolto ottime consegne, o mostrato atteggiamenti di rispetto nei confronti dei docenti, dei compagni, del personale scolastico e particolare impegno e dedizione.

Insomma non sarà solo il rendimento ad essere premiato, ma anche quegli atteggiamenti socialmente virtuosi e spesso trascurati.

A breve ovvero il 9 marzo 2017 una delegazione di 36 alunni, scelti sempre tra le classi della Secondaria e in base agli stessi criteri, vivrà un' esperienza straordinaria sedendo in tribuna parlamentare a Roma.

Inoltre, nell'ottica della sussidiarietà orizzontale, la nostra Scuola provvederà a sostenere, tramite 3 bonus da duecentocinquanta euro, chi, volenteroso,   è impedito nel  raggiungere  traguardi ottimali o impossibilitato a farsi finanziare un viaggio di istruzione, per grave disagio socio- economico.

Una meritocrazia così regolamentata non  può che  essere accolta come la via più adeguata per affermare nei fatti l'uguaglianza di opportunità per la crescita e la realizzazione individuale.

Può valere la pena ricordare che la Costituzione agli articoli  3  e 34 afferma che ‘ i capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto a raggiungere i gradi più alti degli studi' e perciò imponendo la ' rimozione degli ostacoli di ordine economico e sociale' di cui la scuola non può non  interessarsi.

Il cambiamento in senso meritocratico dipenderà dalla volontà di farsi apertamente campioni del merito; sarà un esigere trasparenza e un incentivo ad un maggiore sviluppo  del rispetto e delle buone regole; sarà impegno a non disperdere i propri talenti e speranza  affinchè la nostra società, tramite una competizione sana e positiva, diventi più prospera e più giusta.

Carmela Casinelli

Galleria immagini  

immagine

Trasparenza ed Accessibilità



Scorciatoie



Link utili

Immagine sponsor

Immagine sponsor

Immagine sponsor

Immagine sponsor

Immagine sponsor

Immagine sponsor

Immagine sponsor


Calendario

Giugno 2017               <<   <    >  >>  
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930